INSEDIATO IL NUOVO CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLE MARCHE: “DIALOGO APERTO CON TERRITORIO E ISTITUZIONI”

INSEDIATO IL NUOVO CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI DELLE MARCHE: “DIALOGO APERTO CON TERRITORIO E ISTITUZIONI”

Venerdì 4 giugno si è insediato il nuovo Consiglio Regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Marche, a seguito delle elezioni avvenute nei giorni 8 e 10 maggio.
Il nuovo Consiglio proclamato è composto da: Atipaldi Giulia, Casarola Lavinia, Collamati Cecilia, Coppe Orazio, Curella Lucia Consuelo, Francolini Ketty, Luchetta Jessica, Modesti Manuela, Novelli Monica, Proietti, Maria Chiara e Romanucci Loredana.
La prima seduta si è tenuta presso la sede della Commissione Territoriale per i Rifugiati di Ancona in quanto questa consiliatura, sin dall’ insediamento, ha voluto dare un segnale di ampia apertura al territorio ed alle Istituzioni che vi operano.
Il Consiglio ha proceduto alla elezione delle cariche consiliari mediante scrutinio segreto. Questi i risultati delle votazioni:
Presidente: Romanucci Loredana
Vicepresidente: Atipaldi Giulia
Segretaria: Curella Lucia Consuelo
Tesoriera: Modesti Manuela

“La volontà del nuovo Consiglio – rimarca la Presidente Romanucci – è quella di garantire continuità, rispetto alle attività e al lavoro che il Consiglio uscente ha costruito nel corso degli ultimi quattro anni. L’intento è, infatti, quello di promuovere la partecipazione attiva di tutta la comunità professionale, con l’auspicio di coinvolgere tutti gli iscritti in momenti di condivisione e di miglioramento. I principi e i valori cardine del nuovo Codice Deontologico guideranno l’agire professionale e il rapporto con le Istituzioni del territorio, in un dialogo aperto e sinergico al fianco dei professionisti assistenti sociali. Inoltre, in questo periodo di emergenza sanitaria, sociale ed economica crediamo fortemente nella necessità di creare canali comunicativi atti a sostenere assistenti sociali che quotidianamente accompagnano le persone in percorsi di superamento delle situazioni di disagio e di criticità, in un’ottica propositiva e di conciliazione”.
In tale prospettiva il Consiglio in carica lavorerà al fine di mantenere ed implementare un dialogo permanente con gli organismi politici e tecnici per la Pianificazione e Programmazione delle politiche sociali sul territorio regionale, con particolare attenzione all’integrazione socio-sanitaria.

“Ringraziamo ancora una volta le colleghe e i colleghi che ci hanno sostenuto e hanno permesso che si raggiungesse il Quorum in prima convocazione, dimostrando grande partecipazione e responsabilità” conclude la Presidente Romanucci, nel dare avvio formale a questo nuovo quadriennio alla guida del CROAS Marche.

NESSUN COMMENTOI

Sorry, the comment form is closed at this time.