Ancora aggressioni contro Assistenti Sociali – Civitanova Marche (MC)

Ancora aggressioni contro Assistenti Sociali – Civitanova Marche (MC)

Il caso dell’aggressione ad un assistente sociale  a  Civitanova Marche , nei giorni scorsi, non è un fenomeno isolato, ma  solo l’ultimo degli episodi documentati dalle cronache e  giunti all’attenzione del Consiglio Regionale Ordine Assistenti Sociali delle Marche .

Le  aggressioni sono  legate al tema dell’impoverimento del Welfare, della crisi, della povertà , di diritti che non sono esigibili per tutti e da tutti.  Rileviamo gravissimi episodi nei confronti di assistenti sociali, ma anche di altri professionisti che  lavorano su situazioni di grave disagio, dipendenze, conflitti familiari , violenze.

Questo  scenario preoccupante è stato descritto da una ricerca promossa dal Consiglio Nazionale degli Assistenti Sociali, la Fondazione Nazionale degli Assistenti Sociali e numerosi Ordini Regionali che  ha coinvolto  circa 42.000 assistenti sociali italiani. I dati emersi dicono che solo un assistente sociale su dieci non ha mai ricevuto minacce nella propria carriera lavorativa e l’88,2% è stato oggetto di violenza verbale, mentre il 61% ha assistito a episodi di violenza verbale contro i colleghi. E ancora: l’11,2% ha subito danni a beni o proprietà riconducibili all’esercizio della professione e il 35,8% ha temuto per la propria incolumità o quella di un familiare a causa del proprio lavoro.

Questa ricerca   ha  avuto il merito di far emergere la consapevolezza  rispetto alle  aggressioni, sviluppando  un sistema di monitoraggio dei fenomeno, a livello di consiglio nazionale  e  dei consigli regionali. Sollecitati dalla ricerca nazionale,  lo scorso  11 maggio a Fano abbiamo previsto, in collaborazione con Ordine Psicologi, una giornata di riflessione sul “lavoro di cura e sulla cura del lavoro sociale “ riguardo alla prevenzione delle aggressioni nei confronti dei professionisti dell’aiuto.

Nella Regione Marche, in questi anni abbiamo raccolto numerose segnalazioni di aggressioni  e come Consiglio Regionale dell’ Ordine  intendiamo  promuovere una immagine corretta del nostro lavoro, sollecitando sicurezza nei luoghi di lavoro, formazione, una organizzazione dei Servizi e dei carichi di lavoro adeguata.

 

Marzia Lorenzetti

Presidente CROAS Marche

 

NESSUN COMMENTOI

Sorry, the comment form is closed at this time.

x

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Accetto Accetto Centro privacy Impostazioni Privacy Leggi Cookie Policy